sabato 31 gennaio 2009

Crostata di pancarrè





Prendete delle fette di pan carrè e tagliate le crosticine attorno ed adagiatele in una teglia rettangolare ricoperta di carta forno inumidita e strizzata. Mi raccomando, mettetele fitte fitte e se è il caso tagliate il pancarrè in fettine piccole per non lasciare "buchi"
Adagiate sul pancarrè delle fettine sottili di pomodoro, salate, mettete qua è là delle foglioline di basilico a pezzetti, aggiungete un po' di pepe e origano.
Quindi tagliate delle sottilette a striscioline (io uso quelle all'Emmental) o come più vi piace.
Rimette un altro strato di pan carrè come prima e ricominciate con il pomodoro a fettine, sale, pepe, ecc
Intanto sbattete uno o due uova con del latte o della panna se non avete problemi di dieta (io faccio ad occhio, dipende naturalmente dalla grandezza della teglia) e aggiungete sale, pepe.
con un cucchiaio mette mettete il liquido ottenuto (se mettete la panna viene più denso) sul pancarrè insistendo ai bordi e sugli angoli, ma anche al centro. Durante la cottura penetrerà nel pancarrè ammorbidendolo al punto giusto. Non mettete troppe uova o latte, non deve venire molle, ma croccante appena.
Mettetelo in forno a 180 fin quando non lo vedete bello dorato
Mangiatelo a temperatura ambiente, caldo non è buono.