giovedì 18 settembre 2008

Cucina: ricette per bambini

CREMA DI CAROTE
1 cucchiaino di olio extra vergine d'oliva
q.b. di sale
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
2 carote
2 tazze di brodo vegetale
3 cucchiai di crema di riso

PER BIMBI DA 10 MESI IN POI Lessare e frullare le carote, unire il di brodo vegetale, quindi la crema di riso. Condire con olio e parmigiano.


CREMA DI PROSCIUTTOq.b. di sale
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 bicchiere di brodo vegetale
2 fette di prosciutto cotto
1 patata

PER BIMBI DA 10 MESI IN SU Frullare una patata, che avrete precedentemente cotto a vapore con due fette di prosciutto cotto ed un bicchiere di brodo vegetale. Cuocere per circa 10 - 15 minuti a fuoco moderato, salare ed aggiungere 1 cucchiaio di parmigiano.


FARRO CON LA ZUCCAaglio
prezzemolo
olio
sale
mezza zucca gialla (tipo mantovana)
farro 300 g
latte


Preparazione
Pulire la zucca e tagliarle a dadini.
Cuocere al dente il farro in acqua salata e scolarlo.
Preparare un trito di aglio e prezzemolo.
Soffriggere il trito in olio di oliva, aggiungervi la zucca e portarla a cottura quasi completa, bagnando, se necessario, con latte. Aggiungere poco latte ed addizionare il farro,portando a termine la cottura.


MINESTRINA D'ORZO1 cucchiaino di olio extra vergine d'oliva
q.b. di sale
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
2 tazze di brodo vegetale
1 patata
1 bicchiere di fiocchi di orzo

PER BIMBI DA 10 MESI IN SU Tagliare a dadini una piccola patata e cuocerla nel brodo vegetale. Aggiungere i fiocchi d'orzo. Cuocere e salare. Condire con un filo di olio ed abbondante parmigiano


PASTINA AI FORMAGGI1 tazzina di latte
40 grammi di ricotta
q.b. di sale
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
40 grammi di emmenthal
3 cucchiai di pastina

PER BIMBI DA 12 MESI IN SU Cuocere la pastina in acqua salata. In un pentolino far sciogliere nel latta, l'emmenthal tagliato a dadini ed il parmigiano. Scolare la pastina ed unirla al formaggio sciolto, unire 2 cucchiai di ricotta fresca, mescolare e servire.

PASTINA CON SPINACI1 cucchiaino di olio extra vergine d'oliva
q.b. di sale
7 foglie di spinaci
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 tazza di brodo vegetale
1 cucchiaio di pastina

PER BIMBI DA 10 MESI IN SU Fare bollire 1 tazza di brodo vegetale, cuocervi la pastina 1 cucchiaio e a cottura quasi ultimata mettere 5 foglie di spinaci. salare e condire con parmigiano e olio.



SEMOLINO ROSA
cucchiaino di olio extra vergine d'oliva
q.b. di sale
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di semolino
250 grammi di brodo vegetale
2 cucchiai di passata di pomodoro

Preparazione
PER BIMBI DA 10 MESI IN SU Far cuocere il semolino nel brodo vegetale per 5 - 10 minuti, a cottura ultimata aggiungere la crema, che avrete precedentemente preparato con il parmigiano e la salsa di pomodoro, e lasciare sul fuoco per altri 2 minuti. Condire con un filo di olio.

Prime ricettine dai 6 mesiSemolino con pollo
Cuocete a vapore e frullate 60 g. circa di petto di pollo, mettetelo in un pentolino con 200 ml di brodo di carne sgrassato. Portate ad ebollizione e stemperatevi il semolino precotto fino a raggiungere la consistenza preferita. Condite con un filo di olio extravergine di oliva e un cucchiaio di parmigiano.
Crema dorzo e formaggio
Cuocete 20 g di semola dorzo in una tazza di brodo di carne sgrassato. Aggiungete 30 g di ricotta o stracchino freschissimi. Amalgamate bene e servite con un filo dolio extravergine e un cucchiaio di parmigiano.
Crema arancione
Portare ad ebollizione 200 ml di brodo vegetale a base di zucca gialla e carota. Aggiungere della crema di riso precotta e togliere dal fuoco. Mescolare bene. Aggiungere le verdure del brodo passate o frullate, condire con olio extravergine e parmigiano.
Pancotto al parmigiano
Portare ad ebollizione 250 ml di brodo vegetale con uno spicchio daglio. Quindi eliminarlo e aggiungere 3 o 4 cucchiai di pangrattato a seconda della consistenza che preferite. Mescolate bene aggiungendo un filo dolio extravergine e 3 cucchiai di parmigiano.


Prime ricettine con il pomodo

MINESTRA DI FINOCCHIO AL POMODORO
Eliminare i semi da un pomodoro maturo di dimensioni medie, pelare e tagliare una patata, mondare un quarto di finocchio e lavare due foglie di basilico. Riunire tutto in una pentola con 250 ml di acqua. Lasciar cuocere 20 minuti circa e passare al passaverdura. Condire con olio extravergine e parmigiano. Se si vuole si pu rendere questo piatto completo aggiungendo del semolino e mezzo omogeneizzato di carne.

SEMOLINO ROSSO CON CARNE
Cuocere 2 pomodori maturi, 1 carota e un pezzetto di sedano in mezzo litro dacqua. Separare le verdure dal brodo e tenerlo da parte. Sbucciare i pomodori e togliere i semi. Riunire le verdure e passare tutto. Aggiungere al purè 250 ml di brodo vegetale, portare a bollore e stemperarvi la quantità che preferite di semolino. Togliete dal fuoco e mescolate alla minestra mezzo vasetto di omogeneizzato di carne, un cucchiaio di parmigiano e un filino dolio extravergine.

PRIMA PASTINA AL RAGU'
Il primo ragù potete prepararlo semplicemente mescolando due cucchiai di salsa di pomodoro con mezzo vasetto di omogeneizzato di carne a vostra scelta. Oppure potete scegliere anche tra queste altre due varianti: cuocete 50 g di carne magra di vitello o di pollo a vapore insieme a qualche pezzetto di carota, cipolla e sedano, frullate il tutto e poi unitelo alla salsa di pomodoro. Mettete in un pentolino due pomodori maturi, pelato e privato di semi, tagliato a pezzi, con un pezzetto di carota, un pezzetto di sedano, uno spicchietto di cipolla, 50 g di carne magra di vitello o pollo, una foglia di basilico e due cucchiai di acqua. Fate cuocere il tutto con il coperchio stando attente che non si asciughi (in tal caso aggiungete un po di acqua o di brodo) e frullate. Potrà bastare per due volte o più. Cuocete la pastina, conditela con un po di ragù, un cucchiaio di parmigiano e un filo di olio extravergine.

Minestra di fagiolini con pollo
Bollite in mezzo litro dacqua per circa 30 minuti, 50 g di fagiolini, 1 pomodoro e un pezzetto di sedano. Togliere i semi e la pelle al pomodoro, quindi passare tutto al passaverdura. Scaldate 200 g di brodo (potrete usare anche quello in cui avete cotto le verdure, filtrato), aggiungete le verdure, stemperate del semolino. Fuori dal fuoco aggiungete mezzo vasetto di omogeneizzato di pollo e un filo di olio extravergine.

Pastina con ricotta e pomodoro
Fate cuocere 2 cucchiai di pastina in 200 ml di brodo vegetale. Mettete nel piattino un cucchiaio di ricotta freschissima, un cucchiaio di salsa di pomodoro e un cucchiaio di brodo di cottura della pastina. Aggiungete la pastina scolata, condite con un filino dolio extravergine e un cucchiaio di parmigiano grattugiato.

Pastina al pomodoro crudo
Fate scottare in acqua bollente per un minuto un pomodoro maturo ma sodo. Pelatelo e toglietegli i semi. Passatelo al passaverdura. Sistematelo in un piattino con un filo dolio extravergine e un cucchiaio di parmigiano. Se vi piace potete anche aggiungere un cucchiaino di basilico tritato, oppure la punta del cucchiaino di origano ridotto molto fine. Cuocete la pastina a vostro piacimento e conditela con la salsina preparata.


- PRIME RICETTE CON IL PESCE

Crema di riso con verdure e trota
In mezzo litro dacqua aggiungete 1 patata sbucciata, 1 carota, 1 zucchina, 1 manciata di fagiolini, unpezzetto di sedano, una foglia di salvia. Portate il tutto ad ebollizione e far cuocere un ora circa. Colate il brodo e tenetene da parte 200 ml circa. Eliminate sedano e salvia e passate tutte le altre verdure. Unitele al brodo e portate a bollore, stemperatevi la quantità di crema di riso necessaria per raggiungere la densità che preferite. Togliete dal fuoco e unite mezzo omogeneizzato di trota, un cucchiaino di olio e uno di parmigiano.

Pesce con patata
Lessate una patata con la buccia. Scolatela, sbucciatela e schiacciatela con una forchetta. Amalgamatela a 1/2 omogeneizzato di pesce a vostra scelta, un cucchiaio di salsa di pomodoro (facoltativo) e un cucchiaino di olio extravergine di oliva.

Crema bianca con platessa
Lessate una patata con la buccia. Scolatela, sbucciatela e passatela allo schiacciapatate. Unite 200 ml di brodo vegetale, portate a bollore e stemperatevi del semolino a vostro piacere. Togliete dal fuoco e unite mezzo omogeneizzato di platessa o altro pesce, aggiungete due gocce di limone, qual che fogliolina di prezzemolo tritata e condite con un filo dolio extravergine.

Pastina al ragù di pesce
Mescolate un cucchiaio di salsa di pomodoro con mezzo vasetto di omogeneizzato di pesce a vostra scelta. Oppure cuocete a vapore 50 g di filetto di pesce surgelato (di platessa o di nasello), frullatelo o schiacciatelo bene con una forchetta, quindi unitelo alla salsa di pomodoro con un filino di olio extravergine. Cuocete la pastina a vostra scelta e conditela con la salsa preparata.


PRIME RICETTINE CON L'UOVO

Stracciatella di fili dangelo
Portate a bollore 150 ml circa di brodo a vostra scelta. Aggiungere i fili dangelo. Sbattere un tuorlo con un cucchiaino di parmigiano nel piattino. Scolate i fili dangelo e conditeli subito con il tuorlo, aggiungendo uno o due cucchiai del brodo di cottura.

Prima frittatina con ricotta
Sbattete un uovo con un cucchiaio di latte e un cucchiaio di parmigiano. Aggiungete un cucchiaio di ricotta e amalgamate bene. La ricotta che serve per ammorbidire il composto una volta cotto, pu essere sostituita da mezza patata lessa schiacciata o un cucchiaio di pangrattato. Scaldate un padellino antiaderente e fate cuocere il composto in una frittatina sottilissima in modo che sia cotta prima di iniziare ad abbrustolire. Oppure potete versare il tutto in una pirofilina appena unta dolio e passare in forno il tempo necessario alluovo di rapprendersi. Con la stessa tecnica potete preparare anche frittatine con verdure. Anche le erbe come maggiorana, basilico e prezzemolo sono perfette per profumare e insaporire in modo naturale le preparazioni.

Uovo strapazzato nel pomodoro
Preparate una salsa di pomodoro senza condimenti con un po di basilico tritato e lasciandolo un po più acquoso. Scaldatelo e versatevi dentro un uovo intero. Con un cucchiaio rompete luovo in modo che non si rapprenda intero e mescolate bene fino a cottura completa.

Risottino bicolore
Portate ad ebollizione un po di brodo vegetale con un cucchiaio di pisellini dei più piccoli, aggiungete 20 g di riso appositamente formulato per i bambini più piccoli (o del riso per minestre). Cuocete aggiungendo eventualmente ancora un po di brodo. Tritate un tuorlo sodo e aggiungetelo fuori dal fuoco. Condite con un filo dolio extravergine e un cucchiaino di basilico tritato. Questa ricetta prevedendo i piselli interi è indicata ai bimbi dopo lanno e mezzo.

Primo polpettone con verdure
Sbattete un uovo con un cucchiaio di latte, un cucchiaio di parmigiano e un cucchiaio di pangrattato o di ricotta. Lessate mezza patata e una manciatina di fagiolini, mezzo zucchino, mezza carota, 50 g di spinaci surgelati, e/o uno spicchio di cipolla. Schiacciate la patata e tagliate a pezzetti laltra verdura prescelta (o se preferite passate tutto al passaverdura), unite tutto al composto di uovo. Insaporite con prezzemolo, maggiorana o basilico tritato e se piace anche una punta di aglio ridotto molto fine. Mescolate bene e versate in una pirofila rivestita di carta da forno. Condite con un filo dolio e spolverizzate di pangrattato. Cuocete a 180 fino a che il composto non sia ben rappreso (almeno mezzora). Fate raffreddare prima di servire. Potete arricchire il polpettone anche con 50 g di prosciutto cotto tritato.
Si consiglia di non usare troppe verdure insieme per dare un gusto più definito. Se usate gli spinaci eil composto rimane un po acquoso aggiungete un po di pangrattato. Se usate molte verdure, per preparare più dosi da congelare, usate due uova. Se il vostro bimbo non è stato svezzato per l'albume potete usare solo il tuorlo.

Passatelli
Sbattete un uovo e mescolatevi un cucchiaio di parmigiano e un cucchiaio di pangrattato. Aggiungete i due ingredienti in pari quantità fino a raggiungere un impasto asciutto ma ancora morbido. Portate ad ebollizione 200 ml di brodo di carne. Trasferite limpasto in uno schiacciapatate o un passaverdura e formate così i passatelli che farete cadere direttamente nella pentola. Fate cuocere fino a che non vengono a galla. Potete servirli nel brodo o asciutti conditi ocn un po di salsa di pomodoro e un filo dolio.

Prime polpette
A circa 100 g di carne macinata della più magra aggiungete un uovo, due cucchiai di parmigiano, due cucchiai di latte, un cucchiaio di pangrattato, maggiorana, basilico, prezzemolo e aglio a piacere. Amalgamate bene il tutto e formate delle palline che adagerete in un tegame con della salsa di pomodoro ancora da stringere. Coprite e lasciate cuocere mezzorora. Controllate di tanto in tanto la cottura aggiungendo acqua se si asciuga troppo la salsa. Fate raffreddare prima di servire. Questa dose adatta ad un uovo è sufficiente per tre pasti ed è quindi possibile surgelare le polpette di troppo dividendole già per porzioni.

Carbonara vegetale
Fate bollire in un pentolino dacqua bollente mezza zucchina grattugiata per qualche minuto, aggiungete 20 g di fili dangelo e portate a cottura. Scolate e travasate tutto in un padellino antiaderente con qualche goccia dolio. A parte sbattere un uovo (o un tuorlo) con qualche cucchiaio di latte, un cucchiaio di parmigiano e un pizzico di prezzemolo tritato. Versate nel padellino, fate rapprendere luovo sul fuoco mescolandolo alla pastina e servite.

- RICETTINE CON IL PROSCIUTTO

Fagiolini e prosciutto
Lessate 80 g di fagiolini freschi o surgelati in poca acqua. Frullateli o schiacciateli con una forchetta. Aggiungete mezzo omogeneizzato di prosciutto (o prosciutto frullato finissimo), un cucchiaino di olio extravergine e un cucchiaino di parmigiano. Mescolate bene e servite.

Patata e prosciutto
Cuocete in abbondante acqua una patata con la buccia. Pelatela e riducetela in purè. Aggiungete un cucchiaio di latte, un cucchiaio di parmigiano e 50 g di prosciutto cotto frullato. Mescolate bene e servite.

Pastina con verdure e prosciutto
In mezzo litro dacqua cuocete mezza patata pelata, mezza carota, mezza zucchina, un pezzetto di sedano. Dopo un ora scolare le verdure e tenere da parte 250 g di brodo. Passate le verdure e mettetene tre cucchiai nel piatto. Aggiungete un cucchiaio di latte e mezzo omogeneizzato diprosciutto. Cuocete la pastina a vostra scelta nel brodo, scolatela amalgamatela al composto preparato e conditela con un filo dolio e un cucchiaino di parmigiano. Per i bimbi un po più grandi cuocete le verdure già grattugiate insieme alla pasta e usate 50 g di prosciutto tritato al posto dellomogeneizzato.

Risotto con prosciutto e pere
Affettate sottili delle pere mature (80 g a persona) e spruzzatele di succo di limone. Preparate un risottino cuocendo il riso nel brodo di carne in modo che si asciughi ma non del tutto. Quando il riso è al dente unite le pere e portate a cottura. Togliete dal fuoco, unite un pezzettino di buro e del prosciutto crudo tritato fino. Questa è una ricetta consigliata dopo i 18 mesi.

Minestra di spinaci, polenta e prosciutto
Fate cuocere in 200 g di acqua più 50 g di latte 2 cubetti di spinaci surgelati (circa 100g) e uno spicchio di cipolla. Passate tutto, rimettete sul fuoco e aggiungete un cucchiaio e mezzo di polenta a cottura rapida. Quando sarà pronta condite con 50 g di prosciutto cotto tritato, un filo dolio e un cucchiaio di parmigiano. Si pu sostituire il prosciutto con della crescenza molto morbida. Consigliata dopo i 18 mesi.

- ALTRE RICETTE AL CUCCHIAIO

Brodo di carne
Mettete in una casseruola 100/150 g di carne di manzo o di pollo della più magra. Coprite con mezzo litro abbondante di acqua fredda e portate a bollore. Aggiungete una carota e un gambo di sedano tagliati a pezzetti. Coprite e fate cuocere a fuoco basso per 2 ore. Fate raffreddare e filatrate. La carne non potrà essere utilizzata per lalimentazione del bambino. Passate il brodo in frigo, quindi togliete con la schiumarola i pezzi di grasso che si saranno solidificati in superficie. In questo modo il brodo sarà ben sgrassato e potrà essere utilizzato fin dai 6 mesi.

Crema di carote
Scaldate due mestoli di brodo vegetale. Aggiungete due carote lessate o cotte al vapore e frullate. Portate a bollore e versatevi la quantità di crema di riso necessaria per raggiungere la consistenza che preferite. Mescolate bene e condite con un filo dolio e un cucchiaio di parmigiano.

Crema di riso con zucca e carne
Scaldate 200 g circa di brodo di carne e stemperatevi qualche cucchiaio di crema di riso. Aggiungete 2 cucchiai di zucca lessata o cotta al vapore e frullata, un cucchiaio di parmigiano, un filo dolio e mezzo omogeneizzato di carne a vostra scelta.

Crema di zucchino e patata
Lessate una zucchina dolce e tenera con una patata piccola. Passate il tutto e unite 250 g circa di brodo vegetale. Portate a bollore e stemperatevi la crema di riso o il semolino. Condite con un filo dolio extravergine e un cucchiaio di parmigiano. Se usate una patata un po più grande potrete evitare di aggiungere le creme istantanee.

Minestra verde al tacchino
Preparate un brodo vegetale con una patata, 1 cuore di carciofo, 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 pugnetto di erbette, 1 piccolo porro. Cuocete per uno ora, scolate tenendo da parte il brodo. Eliminate gran parte del porro, lasciandone solo un pezzettino e passate tutto al passaverdura. Prelevate 250 g del brodo e aggiungere le verdure passate, portate a bollore e stemperatevi qualche cucchiaio di semolino. Fuori dal fuoco unite mezzo omogeneizzato di tacchino, un cucchiaino di parmigiano, un filino dolio extravergine e servite.

Crema di pollo
Lessate 60/70 g di petto di pollo e mezza patata. Filtrate il brodo, fatelo raffreddare in frigo e sgrassatelo. Frullate il pollo e la patata e aggiungeteli a 250 g di brodo. Condite con un cucchiaio di parmigiano.

Crema di piselli
Cuocete in mezzo litro dacqua 50 g di pisellini dei più teneri con uno spicchio di cipolla e una patata novella o comunque piccola. Passate le verdure e unite 200 g circa del brodo di cottura. Se preferite usare creme istantanee potete eliminare la patata e unire semolino o altro dopo aver portato a bollore la minestra già passata.

Crema al finocchio
Togliete ad un finocchio tondo le foglie più esterne e più dure. Tagliatelo a spicchi, lavatelo e cuocetelo a vapore fino a renderlo tenero, ma senza farlo disfare. Passatelo al passaverdura raccogliendolo in una casseruola, unite 250 g di brodo vegetale, portate ad ebollizione e versate a pioggia qualche cucchiaio di crema di cereali istantanea. Mescolate bene fuori dal fuoco. Condite con un cucchiaio di parmigiano o un filo dolio extravergine.

- ALTRE RICETTE ASCIUTTE

Riso e latte con zucca
Cuocete 80 g di polpa di zucca in 200 ml dacqua (circa un bicchiere), per dieci minuti. Scolate la zucca e frullatela. Aggiungete al purè mezzo bicchiere di latte caldo, portate a bollore e stemperatevi qualche cucchiaio di crema di riso istantanea. Condite con un cucchiaio di parmigiano.Per i bimbi più grandi si pu usare il riso appositamente studiato per lo svezzamento o del semplice riso per minestre. In tal caso aggiungete un po più latte perché per cuocere il riso ha bisogno di più liquido.

Prima pastina con pesto alla genovese
Frullate 20 foglie di basilico con mezzo spicchio daglio stando attente che laglio sia ridotto molto fine, un filo dolio e 3 pinoli. Aggiungete un cucchiaio e mezzo di parmigiano e amalgamate bene tutto. Cuocete la pastina e conditela con un cucchiaino di pesto. Si consiglia di prepararne molto di più e poi congelarlo per facilitare loperazione al frullatore. Se il gusto dellaglio è bene accetto se ne pu usare in seguito uno spicchio intero e se il bimbo è più grandicello (dopo lanno e mezzo) per 20 foglie di basilico andranno bene 10 pinoli e parmigiano a volontà.

Pasta alla ricotta
Mentre cuocete la pastina mettete nel piattino un cucchiaio di ricotta freschissima rendendola cremosa con un filino dolio e un cucchiaio di acqua di cottura della pasta. Condite la pasta e spolverate di parmigiano. Se il bambino gradisce la ricotta se ne pu raddoppiare la dose trasformando tutto in un piatto unico.

- PRIMI DESSERT

Tiramisù alla frutta
Versare il succo di unarancia su 4 biscotti per linfanzia. Schiacciate mezza banana con una forchetta e unite uno yogurt intero o alla frutta. Amalgamate bene e versate sui biscotti. Fate riposare almeno mezzora prima di servire. Potrebbe andar bene per una merenda per due bambini.
Frappè
Grattugiate o frullate un quarto di mela e mezza banana. Aggiungete alla frutta 200 ml di latte e mescolate bene.
Budino senza uova
Mescolate a freddo un quarto di latte, un cucchiaio colmo di maizena e un cucchiaio di zucchero. Portate sul fuoco. Non sarà necessario bollire: non appena si arriverà alla giusta temperatura il composto si addenserà notevolmente. Togliete dal fuoco, travasate in recipienti adatti a servire e fate raffreddare. Conservate in frigo. Questa dose è sufficiente per due merende.
Merendina di mela e ricotta
Cuocete una mela in poca acqua e uno spruzzo di succo di limone. Schiacciarla e amalgamarla insieme a 30 g di ricotta. Ottima merenda da servire anche fresca.
(ricevuta da Arianna)
Crostata al cioccolato senza uova
Preparate la base della crostata con della pasta brisè a cui avrete aggiunto qualche cucchiaio di zucchero. Fatela cuocere in forno senza ripieno e fatela raffreddare. Intanto preparare un budino al cioccolato usando le buste pronte (che sono senza uova), e appena pronto versarlo sulla base di pasta brisè. Potete decorare con figure tagliate con gli stampini fatti con la pasta brisè e cotti a parte.


Ricette per chi non vuol mangiare più le minestre

Pasta al ragù di verdure e prosciutto
Grattugiate mezzo zucchino, mezza carota, uno scalogno piccolo (o uno spicchio di cipolla), se piace un pezzettino di sedano, e cuocete il tutto insieme alla pasta che preferite. Nel frattempo pelate e togliete i semi ad un pomodoro piccolo maturo e tritatelo grossolanamente insieme a 50 g di prosciutto cotto. Mettete tutto nel piatto insieme ad un cucchiaio di parmigiano e ad un filo dolio, mescolando bene tutto. Scolate la pasta con il colabrodo (per non far scappare le verdurine) e conditela con il ragù preparato bagnando se necessario con qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
Gnocchi di fagioli
Passate al passaverdura una scatola di fagioli borlotti ben scolati (o mettete a bagno una notte e lessate senza sale circa 250 g di fagioli secchi). Amalgamate il purè a tanta farina quanta ce ne vuole per raggiungere una consistenza compatta ma ancora appiccicosa. Infarinate bene il ripiano di lavoro e lavorate dei bastoncini che taglierete a pezzetti. Non dovrete riuscire a passare gli gnocchi sui rebbi della forchetta perché significherebbe un impasto troppo duro. Lasciateli su un canovaccio infarinato (in qualsiasi altro contenitore si appiccicherebbero) senza sovrapporli. Fate bollire dellacqua leggermente salata e buttatevi gli gnocchi. Quando saliranno a galla saranno pronti. Conditeli con poco burro e abbondante parmigiano.
Sformato tricolore
Lessate 700 g di patate con la buccia. Pelatele e passatele allo schiacciapatate. Aggiungete 3 uova e 4 cucchiai di parmigiano. Suddividete il composto in tre parti. Una parte la lascerete così come è, alla seconda mescolate 2 carote lessate e frullate, alla terza mescolate 4 cucchiai di spinaci lessati, strizzati e frullati. Ungete uno stampo da plum cake, o foderatelo con carta forno. Sistemate i purè in tre strati. Passate in forno a 180 per 50 minuti. Le dosi vanno bene per 3/4 persone.
Ravioli di fagioli
Dedicato alle cuoche più esperte questa semplice variante dei ravioli più classici. Lessate e passate dei fagioli borlotti insieme ad uno scalogno. Mescolate parmigiano grattugiato a volontà e usate il composto come normale ripieno per la sfoglia di pasta alluovo.
Flan cake di ceci
Ammollate e lessate per 3 ore senza sale 200 g di ceci (oppure usate quelli in scatola, già scolati 400 g circa). Sbucciate separatamente anche 200 g di patate. Passatele insieme ai ceci. Aggiungete al purè 3 uova, 1 spicchio daglio e mezza cipollina tritati finissimi, una noce di burro, un pizzico di sale e una spolveratina di noce moscata. Versate il preparato dentro uno stampo da plum cake foderato di carta forno e passate il tutto in forno a 200 per circa 45 minuti. Fate raffreddare bene, quindi affettate (da freddo non si rompe) e condite con una salsa di pomodoro alla quale avrete mescolato un trito di olive verdi e origano a piacere. Spolverate di parmigiano. Le dosi sono per 3/4 persone.
Ragù di fagioli
Lessate 50 g di fagioli borlotti, passateli insieme ad un pomodoro senza semi e senza buccia. Aggiungete un filo dolio e parmigiano a piacere. Le dosi sono per 50 g di pasta. Ottimo ragù vegetale anche per condire la polenta!
Torta fredda di carote
Sbucciate 500 g di carote, lessatele in acqua bollente o nella pentola a pressione, scolatele e passatele al mixer fino a ridurle in purè. Unite 100 g di zucchero (ottimo anche quello di canna) e fate asciugare bene il composto sul fuoco. Lasciate raffreddare. Lavorate a crema 300 g di ricotta con 2 tuorli, poi aggiungete il purè di carote e zucchero, 100 g di panna fresca e 50 g di mandorle pelate e polverizzate. Mettete a bagno 3 fogli di colla di pesce. Quando si sarà ammollata scioglietela in un pentolino e poi incorporatela al resto degli ingredienti. Montate a neve gli albumi e unite pure quelli. Rivestite uno stampo di carta da forno, versate la preparazione e lasciate in frigo tutta una notte (almeno 6 ore). Rovesciate la torta su un piatto da portata e cospargetela di zucchero a velo un attimo prima di servirla. La torta è ottima anche senza mandorle. Le dosi sono per circa 6/8 persone.
Torta classica di carote
Ingredienti: 200 gr di carote tenere, 4 uova, 120 gr di zucchero, 100 gr di burro (oppure olio doliva oppure metà olio e metà iogurt), 150 gr di farina, 1 cucchiaino raso di lievito in polvere, eventualmente 100 gr di mandorle in polvere.
Grattugiate finemente le carote sbucciate e lasciatele asciugare tra due strati di carta assorbente. Mescolate un uovo intero con 3 tuorli e lo zucchero. Lavorate per qualche minuto con la frusta (quella manuale) e unite a questo punto il burro fuso ma non caldo (oppure lolio) e mescolate. Unite le carote e le mandorle. Se non usate le mandorle, aumentate la quantità di farina a 200 gr. Unite la farina mescolata con il lievito e, per finire, gli albumi montati a neve ben ferma. Versate nello stampo imburrato e infarinato. Cuocete nel forno già caldo a 170 per circa 40 minuti.

Ricette per chi non vuole mangiare la fettina di carne
Polpettone gigante

Sarà come impastare le polpette, ma invece di farne tante ne cuocerete una unica! Lessate 2 patate e passatele allo schiacciapatate. Separatamente lessate in poca acqua anche 100 g di spinaci surgelati e strizzateli. Tritate un etto di prosciutto. Unite tutto a 200 g di carne macinata e 2 uova. Profumate con prezzemolo, basilico e maggiorana. Se vi piace anche con uno spicchio di aglio ben tritato. Impastate bene. Se il composto fosse troppo molle aggiungere un po di pangrattato inumidito di latte (poco) fino a raggiungere una consistenza da poter lavorare con le mani. Oliate una pirofila. Sistemate sopra il composto di carne e dategli la forma di un grosso salame leggermente appiattito. Sistemate in forno a 200 e cuocete almeno mezzora. Lasciate un po raffreddare e poi servite a fette.
Bocconcini in salsa bianca e vermetti verdini
Mettete in una padella un bicchiere di latte e mezza cipollina tritata fine. Fate cuocere dieci minuti. Nel frattempo prendete due fettine di petto di pollo (o altra carne a vostra scelta, vanno bene tutte) tagliate a pezzetti come uno spezzatino, e passatele nella maizena (amido di mais) come se fosse farina. Aggiungete i bocconcini nella padella e portate a cottura (cinque minuti dovrebbero bastare) mescolando un po. Se volete aggiungere il sale fatelo ora. Il latte nel frattempo si sarà addensato. Spolverizzate con prezzemolo o amalgamate un cucchiaio di pesto (ottimo anche quello di piselli). In questo caso i bocconcini possono essere trasformati in striscioline per poterli chiamare vermetti verdini. Le dosi sono per due persone.
Pizza di carne
Preparate un impasto normale per le polpette, come le fate voi, in qualsiasi variante. Preparate una teglia per la pizza con un foglio di carta forno. Sistemate l'impasto di carne sulla carta forno dandogli la forma che volete. Nella foto potete vedere un esempio di pizza di carne a forma di topolino. Potete anche farla tonda come una pizza e condirla con pomodoro e formaggio. Infornate e cuocete.

Ricette per chi non beve più il latte
Gnocchi ai formaggi

Mescolate 250 g di ricotta con 50 g di parmigiano grattugiato. Aggiungete un tuorlo e tanta farina necessaria ad ottenere un composto da poter modellare come dei normali gnocchi. Cuocete in acqua bollente e condite con stracchino e gorgonzola (un etto circa in tutto) fatti fondere con un goccio di latte e una nocina di burro in un pentolino a parte (meglio se a bagnomaria). Spolverate ancora di parmigiano se vi piace e servite. Potete anche eliminare il gorgonzola, se non piace, e sostituirlo con un altro formaggio che fonde più dolce, o raddoppiare la dose di stracchino. Le dosi per gli gnocchi sono sufficienti per 2/3 persone.
Risotto al latte
Versare un litro di latte in una casseruola, salare leggermente e far prendere il bollore. Versarvi 3 etti di riso e portare a cottura tenendo il fuoco bassissimo. Aggiungere 4 cucchiaio di parmigiano e mescolare bene. Se necessario aggiustare di sale. Il riso deve risultare molto morbido, eventualmente aggiungere ancora un po di latte caldo. Incorporare due noci di burro e servire. Per alleggerire il piatto si pu usare solo mezzo litro di latte con mezzo litro di acqua.
Ciambella dolce di ricotta
In una terrina lavorate 500 g di ricotta con 3 tuorli, 50 g di latte, e 150 g di zucchero. Aggiungete 2 cucchiai di farina, 50 g di fecola di patate, la scorza grattugiata di un arancia, una bustina di lievito vanigliato, 20 g di burro ammorbidito e un bicchierino di marsala (facoltativo). Mescolate bene, quindi incorporate tre albumi montati a neve. Con il burro ungete uno stampo a ciambella e versate il composto. Battete lo stampo sul tavolo per eliminare eventuali bolle daria. Cuocete a 200 per circa 40 minuti. Fate raffreddare, sformate e spolverizzate di zucchero a velo.
Pasta al latte
Fate fondere in un pentolino 20 g di burro con un cucchiaio di farina senza farli friggere, aggiungete quindi latte fino ad ottenere una salsa densa (come besciamelle). Fuori dal fuoco unite 2 cucchiai di parmigiano, mescolate bene e condite una pastasciutta a piacere. Se volete potete arricchire il piatto con un trito di prezzemolo o di prosciutto.
Crocchette di ricotta al forno
Ingredienti per circa 8 polpette, sufficienti per 2 persone: 200 gr di ricotta, 1 uovo piccolo, 1 cucchiaio colmo di Parmigiano grattugiato (circa 10 gr), prezzemolo tritato, 4 fette di pancarre (oppure 80 gr di mollica di pane fresco), 2 fette di prosciutto cotto (circa 50 gr). Per impanare: 1 uovo, pangrattato, farina..
Sbattete luovo e unitevi il prosciutto finemente tritato. Unite la ricotta e il Parmigiano e salate leggermente.Frullate il pane per ridurlo in briciole e unitelo al composto . Formate 8 polpette, rotolando piccole porzioni di composto fra le mani umide. Infarinate rapidamente le polpette e impanatele: con una doppia impanatura otterrete un guscio esterno molto solido e non rischierete di vedere uscire tutto linterno delle polpette. (Doppia impanatura: passare 1 nella farina; 2 nelluovo; 3 nel pangrattato; 4 nelluovo; 5 nel pangrattato.) Potete anche friggerle, ma queste polpette, se le cuocete per 15/20 minuti nel forno a 200 gradi saranno ottime. Servitele cosi con una insalata, oppure accompagnate con un podi salsa di pomodoro. I bambini gradiranno molto, ma anche i grandi.

Mi sembrava una bella idea raggruppare varie ricette per bambine raccolte dal forum, così da averle sempre "sotto mano".

Nessun commento:

Posta un commento